dr

date in via di definizione

corso di

drammaturgia base

 

Officine Culturali

Largo Gramsci 7, Bitonto (Ba)

L’ingenuo sforzo di rifare la vita

Perché scrivere per il teatro? Me lo domando spesso. La risposta che mi viene sempre è un’altra domanda: perché no?

Mentre siamo impegnati a vivere le nostre vite distrattamente c’è sempre qualcosa che cattura la nostra curiosità, che ci fa incazzare, che crea delle crepe alle nostre convinzioni, che ci dà speranza.

A sera prima di chiudere gli occhi, la mattina appena svegli, quando ci rifugiamo nel nostro spazio mentale, elaboriamo le emozioni private alla ricerca di risposte: immaginiamo una realtà diversa, ci sforziamo di riannodare fili imbrogliati, rievochiamo quella sensazione che ci ha lasciato stupiti della nostra natura umana o semplicemente ci chiediamo: perché?

Ecco: per me scrivere per il teatro è un modo di andare alla ricerca di una risposta senza trovarla mai.

Discuteremo di storie, di come arrivano e di cosa sono composte; di come metterle sulla pagina bianca pensandola come una scatola vuota fatta di quinte e fondale; di contenuto e di forma; delle leggi fondamentali: spazio e tempo, di personaggi, di regole e di come romperle, dei traditori di Aristotele, ma anche di Shakespeare, Artaud, Koltès, Eduardo e di chissà chi altro…

Nel frattempo scriveremo, mettendoci alla prova con degli esercizi, avvicinandoci per approssimazione al risultato, inventando personaggi, relazioni, storie.

Mentre cercheremo le risposte inafferrabili, daremo alla luce i copioni “nell’ingenuo sforzo di rifare la vita” in modo migliore, forse, della realtà stessa.

Copioni che, in seguito, verranno messi in scena – in forma di lettura scenica – da giovani attori sotto la direzione del regista Raffaele Romita.

RICCARDO SPAGNULO

Barese, classe 1984 è autore e attore per il teatro.

Nel 2007 co-fonda a Bari la compagnia Fibre Parallele con cui scrive e produce diversi spettacoli di drammaturgia originale ospitati in teatri e festival italiani ed esteri. Vince il premio Hystrio – Castel dei Mondi nel 2011, è finalista ai premi UBU 2013 nelle categorie migliore novità drammaturgica e miglior attore under30. Nel 2014 vince il Premio lo Straniero. Nel 2014 scrive Bluebird Bukowski, su commissione del Teatro Abeliano – Teatri di Bari.

Nel 2015 pubblica, per i tipi Editoria e Spettacolo, Per fede e stoltezza – Teatro una raccolta parziale dei testi messi in scena con Fibre Parallele. Si occupa di formazione teatrale dal 2012. Come artista, è parte dei progetti europei Corners, Fabulamundi e Short Latitudes. Vive e lavora a Milano, dove collabora con le compagnie Alchemico3 e Lab121. Nel 2019 è impegnato con Kronoteatro (Albenga), per uno spettacolo dedicato a Pierre Rivière e con Gommalacca (Potenza), come drammaturgo del progetto AWARE all’interno di Matera Capitale della Cultura 2019.

LA LOCATION

Le Officine Culturali: spazio polifunzionale ricco di storia, laboratorio urbano di Bitonto; oltre ad essere la sede operativa della Cooperativa Ulixes è uno spazio a disposizione di giovani professionisti con servizi e attrezzature a sostegno della professionalità, creatività e auto-imprenditorialità.

La sede si trova nei pressi della famosa cattedrale bitontina nel cuore del centro antico della città e occupa un antico edificio medievale che nei secoli è stato adibito a secentesca Regia Corte, carcere mandamentale e, fino al 1984,  a scuola di disegno.

Numero di ore: 44 (28 corso + 16 tutoraggio)

Costo: 250 euro

L’iscrizione dà diritto a uno sconto di 30 euro sul costo del corso avanzato

Scadenza iscrizioni:

Il corso è a numero limitato